Mascherine di Comunità

“Produciamo mascherine di Comunità”…
Cerchiamo volontari che sappiano cucire a macchina….
e anche volontari che possano aiutarci nelle fasi organizzative e logistiche (preparazione e distribuzione dei materiali).

Se vuoi aiutarci a realizzarle, contatta il n.: 349 23 50 673
mail: aps.contatto@gmail.com
ConTatto APS

donazioni s. pasquale

  • Chi sente l’esigenza di dare il proprio sostegno alle famiglie in difficoltà della parrocchia, può lasciare il proprio contributo nell’apposito spazio sistemato davanti all’altare di S. Egidio, oppure effettuare offerte sul Conto corrente bancario,  indicando come causale, “donazione per emergenze”. L’Iban è intestato a fr Vincenzo Chirico:

IT59H0103079950000001810874

  • Inoltre chi volesse sostenere le Imprese del territorio, potrà effettuare una donazione sul c/c intestato a ConTatto Aps , associazione che gode dei benefici fiscali che permettono di portare in detrazione /deduzione il 30% del contributo.

IBAN : IT63 F070 8715 8000 0000 0005 019

ADOTTA UNA FAMIGLIA, IL TUO AIUTO DIVENTERÀ AMORE PER MOLTI.

#solidarietà #fratiminori #sostegno #parrocchiaSanPasquale #emergenzacovid

IBAN intestato a fr Vincenzo Chirico: IT17K0708715800000000005334

CARITA’ A PAROLE O SINCERA COM-PASSIONE?
La situazione economica è sotto gli occhi di tutti: il perdurare e il suo continuo peggioramento del Covid-19 hanno inciso su molti aspetti della vita di molti di noi, aumentando i disagi e la precarietà della normale gestione, coinvolgendo anche gli aspetti sociali; e l’incertezza del futuro non aiuta a migliorare le prospettive.
Le necessità più elementari si sono fatte drammatiche per le persone rimaste senza reddito e spesso la dignità non aiuta ad individuare quelle più urgenti: in concreto, la mancanza o la perdita del lavoro ha creato situazioni insostenibili. Provate a immaginare la perdita di reddito nelle famiglie di ognuno di noi e il disagio comincerà a tormentarci.
D’altra parte, le necessità sono diventate talmente tante che interpellano nel più profondo la sensibilità di ognuno di noi, che non possono più fare finta di non vedere, pensando “qualcun altro provvederà ai bisogni”.
La nostra comunità, attraverso il Consiglio Pastorale e la Caritas parrocchiale, si fa promotrice di una iniziativa concreta che, seppur non risolverà tutti i problemi del mondo, si farà “vicina” a persone particolarmente bisognosa.
L’iniziativa si chiama “ADOTTA UNA FAMIGLIA” e si rivolge a tutte quelle famiglie, single, separati , divorziati, vedovi, della nostra comunità che si rendono disponibili ad autotassarsi per una quota fissa, per un certo periodo di tempo (10/15/20 € al mese per 3 o 6 mesi). Ciò consentirà alla Caritas di avere a disposizione una somma certa mensile, per gli interventi più urgenti.
La sottoscrizione è completamente anonima, si basa sullo spirito di carità cristiana e sull’impegno morale di partecipazione concreta alle necessità dei fratelli. Periodicamente saranno rese note le somme utilizzate.

Propagandate questa iniziativa, coinvolgendo amici, conoscenti: si creerà una rete di solidarietà evangelica, dove le fatiche dei più poveri sono condivise come fratelli. Si impara a crescere con la capacità di guardarsi attorno, sensibilizzati ai problemi degli altri, aperti ai bisogni di chi non ha voce. “Ogni uomo è mio fratello” e con lui spezzo il pane. Se lui il pane non ce l’ha, spezzerò con lui il mio pane.

Per informazione, potete rivolgervi a fra Vincenzo Chirico 3924402780 contiamo sul tuo aiuto, ricordando un vecchio proverbio: “ciò che esce dalla porta, rientra dalla finestra”.

Per il conferimento delle quote si potrà scegliere tra:
– CONTANTI: direttamente a Fr Vincenzo Chirico

– BONIFICO bancario IBAN intestato a fr Vincenzo Chirico:
IT17K0708715800000000005334

 PAYPAL al link https://www.paypal.me/adozionefamiglia
Causale: Donazione – Progetto Adotta una famiglia – Parrocchia San Pasquale Taranto

Il grazie più bello verrà da Dio, ad ognuno di noi.

Allarga il tuo cuore!
Parrocchia “San Pasquale” – Taranto

COME FARE LA DOMANDA PER I buoni spesa

A partire dal 6 aprile 2020, il modulo debitamente compilato potrà essere inviato tramite email all’indirizzo buonispesa@comune.taranto.it

oppure consegnato a mano dalle 9.00 alle 12.00 da MARTEDÌ 7 APRILE PRESSO I SEGUENTI UFFICI:

  • VIA ACTON 77 (POLIZIA MUNICIPALE)
  • VIA VENETO 83 (SERVIZI SOCIALI)
  • VIA FIUME 62 (CIRCOSCRIZIONE TRECARRARE-SOLITO)
  • VIA ROMAGNA 40 (CIRCOSCRIZIONE MONTEGRANARO SALINELLA)
  • PIAZZA PERTINI 4 QUARTIERE UFFICI DELLA DIREZIONE URBANISTICA
  • TALSANO, CORSO VITTORIO EMANUELE II 70 (CIRCOSCRIZIONE TALSANO)

dove sarà possibile anche ritirare i buoni spesa nei diversi tagli.

La Delibera n. 79/2020 della Giunta Comunale di Taranto, vara formalmente a Taranto il servizio di erogazione dei buoni spesa per le famiglie in difficoltà a causa dei riflessi dell’emergenza sanitaria da Covid-19, sostegno che come noto opera a valere sulle risorse straordinarie stanziate dalla Ordinanza n. 658/2020 della Protezione Civile nazionale.

Il modulo di richiesta adottato è disponibile sul sito ” http://www.comune.taranto.it ” e ricade sotto la gestione della Direzione Servizi Sociali del Civico Ente, che si occuperà della rendicontazione, dei controlli e degli altri aspetti tipicamente amministrativi.

Sempre da lunedì 6 aprile 2020, sarà anche visionabile sul sito internet del Comune di Taranto la lista degli esercizi commerciali che intendono aderire allo specifico avviso pubblico

Ascolto – comune e associazioni

 ASL Taranto dedica quattro linee telefoniche ai cittadini per informazioni e chiarimenti sul Coronavirus: si tratta dei numeri 099 4585 935 / 982 / 984 / 016. Il servizio è attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 8:30 alle ore 17:30, il sabato dalle 8:30 alle 13:00.  Per una corretta informazione e, quindi, l’adozione di misure e comportamenti corretti per prevenire e gestire l’emergenza COVID-19.

SUPPORTO PSICOLOGICO: “DiAMOvoce” :  ASL di Taranto ha attivato una linea telefonica per controllare l’ansia e la paura derivanti dalla epidemia #covid19 e soprattutto dalla sovraesposizione ai bombardamenti mediatici terrorizzanti. Un filo diretto con psicologi specializzati. Il Servizio è attivo dal lunedì al sabato dalle ore 10 alle ore 14 e dal lunedì al venerdì dalle ore 15 alle ore 19. Il numero da chiamare è 099 4786499

L.E.I.L.A “Sportello di Ascolto e di sostegno alla Comunità”. 331.7276794 . Una linea telefonica dedicata, a disposizione delle istituzioni che gestiscono l’emergenza, come la Protezione Civile – Servizio C.O.C. e tutti gli utenti che sentiranno il bisogno di un conforto ed un sostegno fornito da esperti psicologi, assistenti sociali ed educatori. Il servizio, totalmente gratuito, sarà operativo da lunedì 16 marzo, tutti i giorni dalle 08,00 alle 13,00 e dalle 15,00 alle 20,00.

  AVO Taranto  ( Associazione Volontari Ospedalieri):dalle 9.00 alle 20.00 al numero verde 800 300 869. A questo numero potranno rivolgersi le persone costrette a isolamento forzato, le direzioni sanitarie che hanno richieste e proposte da rivolgere, gli anziani che si trovano nelle case di riposo o chiusi nelle loro case, i familiari dei pazienti ricoverati, i pazienti oncologici e tutti i cittadini che mossi da questa emergenza stiano meditando di avvicinarsi al mondo del volontariato sanitario.

Associazione “Le Città che vogliamo” ha contattato un gruppo indipendente di psicologi di Taranto che offrono  un servizio GRATUITO di ascolto. I professionisti, tutti psicologi-psicoterapeuti di comprovata esperienza iscritti all’Ordine della Puglia, potranno essere contattati ai numeri di cellulari forniti, previa richiesta di colloquio tramite messaggio whats-app o sms, nei seguenti giorni e fasce orarie:

Dr.ssa Novella Basile (388.3050345) lunedì ore 17.00/18,30 – giovedì ore 10.00/12.00; Dr.ssa Stefania Ortone (392.7947102) venerdì ore 15,00/17,00 – sabato ore 10.00/12,00 ; Dr. Felice Tursi (348.3938773) martedì ore 09.00/12,00 – mercoledì ore 18.00/19.30

Auser di Taranto ha attivato lo sportello d’ascolto tutti i giorni e senza limite di orario. Le informazioni fornite dai volontari sono relative ai servizi erogati e ai numeri da contattare per la consegna dei farmaci o della spesa a domicilio ed altro:   099/4777600 sempre attivo

LINEA PER DENUNCIARE MAFIE E CORRUZIONI

Linea Libera il servizio di per l’ascolto, l’orientamento e l’accompagnamento delle persone che segnalano condotte corruttive o di stampo mafioso. Il servizio si rivolge a chi assiste a episodi opachi, condotte corruttive o di stampo mafioso e intenda segnalarli come: clientelismo e cattiva amministrazione, usura, tangenti, infiltrazioni criminali. Il numero verde 800582727 è operativo dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 13:00, il martedì e il giovedì dalle 15:00 alle 19:00

 CENTRI ANTIVIOLENZA

D.i.Re Donne in Rete contro la violenza sono tutti raggiungibili anche chiamando il  numero verde antiviolenza 1522

Emergenza coronavirus: apertura dei centri antiviolenza D.i.Re

SERVIZI PER STRANIERI

l’Associazione Camera a Sud ha attivato un servizio telefonico di orientamento e informazione sull’emergenza Covid-19 rivolto ai cittadini stranieri, coordinato dalle Asl di Taranto e Brindisi, adottato dalla Regione Puglia (http://www.regione.puglia.it/coronavirus-video-lingue ), attraverso l’impiego dei mediatori linguistici e interculturali del Progetto Fari.

099/4585489  per le lingue: Inglese, Francese, Spagnolo, Arabo, Russo, Polacco, Serere, Wolof, Fulla;

0831-510416 per le lingue: Inglese, Francese, Spagnolo, Arabo, Tedesco, Albanese, Turco, Kassonke, Bambara, Mandinga, Urdu, Dari, Farsi, Pasthu.

  Sul sito del Consiglio Italiano per i Rifugiati, è disponibile la traduzione dei punti chiave del DPCM dell’8 marzo 2020 in arabo, urdu, bengalese, spagnolo, francese e inglese. http://www.cir-onlus.org/2020/03/11/le-traduzioni-in-arabo-urdu-bengalese-spagnolo-francese-e-inglese-del-decreto-dell-8-marzo-sul-coronavirus/

Sul sito dell’OMS tutte le informazioni sono disponibili anche in arabo/العربية, cinese/¤¤¤å, inglese, francese, russo/Русский e spagnolo. https://www.who.int/news-room/q-a-detail/q-a-coronaviruses

 Servizi di traduzione per stranieri ARCI è disponibile tra traduzione del decalogo ministeriale sui comportamenti da seguire  inglese, francese, cinese, rumeno, spagnolo e arabo. http://www.arcimodena.org/media/uploads/allegati/3/coronavirus-volantino-tradotto.pdf

SOSTEGNO EMOTIVO, SCOLASTICO, PER LA DIDATTICA INCLUSIVA

La sezione Puglia-Basilicata dell’AIRIPA – Associazione Italiana per la Ricerca e l’Intervento nella Psicopatologia dell’Apprendimento ha attivato una “Help Line” con la collaborazione dei propri esperti, psicologi e logopedisti, al fine di offrire supporto alla popolazione in questo momento di emergenza. Ciò consentirà contatti a distanza (telefonici, via Skype o altri sistemi di comunicazione) con famiglie, ragazzi, docenti, al fine di offrire un sostegno in vari ambiti (emotivo, scolastico, per la didattica inclusiva). Sarà possibile telefonare dal lunedì al venerdì dalle 10.00 alle 12.00 al numero: 327/ 2073893, dalle 16.00 alle 18.00 al numero 329/9519429, oppure contattando all’indirizzo e-mail helpline.airipapuglia@gmail.com o attraverso la pagina facebook: Airipa Puglia-Basilicata , http://www.airipa.it/ .

ascolto s.pasquale

Uniti nella preghiera per questo tempo di particolare sofferenza dell’intera comunità, rimaniamo a vostra completa disposizione per l’ascolto chiamando i seguenti numeri:

  • PER EMERGENZA VIVERI E PICCOLE COMMISSIONI:

Ennio: 3331684853  ; Rosanna: 328 625 0469 ; 

  • PER UNA CHIACCHIERATA AMICHEVOLE:

Katia: 3934090238  ;  

  • PER GESTIRE L’ANSIA E ALTRO : 

Virginia: 3335080057 .

SERVIZI a domicilio

Elenco ESERCIZI COMMERCIALI che eseguono consegne a domicilio:
http://www.comune.taranto.it/images/File_1-2-3.pdf

Sito di Fabio Ligonzo: https://www.fabioligonzo.com/2020/03/taranto-elenco-degli-esercizi.html

VOLONTARI PER CONSEGNE A DOMICILIO

COC centro operativo di coordinamento PROTEZIONE CIVILE/ CROCE ROSSA Taranto:  3491929683  dalle 9.30 alle 12.30 , dal lunedì al sabato.

Gruppo Volontari di Protezione Civile “I Delfini Jonici” di Lizzano: il servizio di consegna a domicilio di farmaci e spesa nei comuni di Torricella e di Lizzano. 3760170957

AVO Taranto:  ( Associazione Volontari Ospedalieri)  Servizio di spesa e farmaco a domicilio di anziani e disabili.numero verde 800 300 869.

 L’Associazione Noi e Voi consegna i farmaci e della spesa a domicilio per persone fragili ogni martedì e venerdì mattina. 353/405.82.90,  mail: info.noievoi.associazione@gmail.com , Facebook:https://www.facebook.com/noievoionlus/

  Un altro servizio offerto da Noi e Voi è lo sportello telematico per le famiglie che hanno un parente in esecuzione penale interna o esterna. Contattate i volontari dell’associazione Noi e Voi dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.00 alle ore 12.00 e dalle 16.00 alle 18.00 al 3534058290

TRASPORTO DISABILI

NCC Disabili Puglia – Trasporto Disabili offre, nella città di Taranto, gratuitamente il servizio di trasporto per situazioni di necessità e/o motivi salute. 3317595397 –  ncctaranto@gmail.com

CULTURA A DOMICILIO

Elenco delle librerie che fanno consegne a domicilio : http://www.comune.taranto.it/images/elenco_librerie.jpeg

• Libreria Dickens• Casa del Libro Cav. A. Mandese• Libreria Mondadori• Libreria Ubik• Libreria per bambini Ciurma• Libreria Paoline• A.P.S. Eternia biblioteca Silmarillion

SOLIDARIETA’ PER LE FAMIGLIE DELLA PARROCCHIA IN DIFFICOLTA’

In questi giorni di grande disorientamento molti di noi si chiedono se c’è un modo di rendersi utili. Il contesto parrocchiale rendeva tutto piú facile nell’incontro, negli sguardi, nel sapere che domani ci si vede comunque e se qualcuno non sta bene lo sapremo certamente. Ma ora non è cosí. Molte cose ci sfuggono. 

La vita procede con grandi difficoltà per chi non ha reddito o deve affrontare battaglie dolorose come la malattia. Molti hanno perso il lavoro, hanno fame, chiedono cibo in scatola, farmaci e si stanno rivolgendo alla parrocchia, che non puó reggere da sola il peso di questa richiesta.

Chi sente l’esigenza di dare il proprio sostegno alle famiglie in difficoltà della parrocchia, può:

– sentire telefonicamente fr Vincenzo ai numeri 0994594176 – 3924402780 o via mail all’indirizzo chiesasanpasquale@gmail.com

– lasciare il proprio contributo nell’apposito spazio sistemato davanti all’altare di S. Egidio,

– oppure effettuare offerte sul Conto corrente bancario,  indicando come causale: “donazione per emergenze”. L’Iban è intestato a fr Vincenzo Chirico: IT59H0103079950000001810874

Campus Della Pace, dal 16 al 22 febbraiO

E’ pronto il programma del V Campus Della Pace. Il tema è legato alla comunicazione del Bene e si terrà prettamente nel quartiere Gratosoglio – Milano, dal 16 al 22 febbraio.

Cos’è il Campus di educazione alla pace?

Il Campus della Pace nacque dopo gli attentati di Parigi nel novembre 2015 per rispondere all’urgenza di un confronto fra i giovani musulmani e cristiani del quartiere. Di anno in anno l’iniziativa si è allargata ad altri giovani della città e di altri paesi europei e si è approfondita nelle tematiche perché la guerra e il terrorismo non hanno a che fare con le religioni ma con le ingiustizie e le povertà che dilagano nel mondo


Questa edizione sarà un’occasione per riflettere ma anche una scuola per imparare la grammatica di un linguaggio-buono e delle possibilità che esso dischiude.
Sono attesi ragazzi da Sarajevo, Oulx e Parigi.
Oltre 100 studenti delle scuole di Milano.
E poi prenderanno parte ospiti davvero speciali fra cui Latifa Ibn Ziaten, Sultana Razon, Kanita Focak!
Il Campus quest’anno come non mai ha numerose attività laboratoriali che si alterneranno a giornate di visita alternativa alla città e spazi di preghiera e riflessione.
Non mancherà una serata di spettacolo con Lo Sguardo Di Polifemo della compagnia Studio Novecento

Visita il sito www.campusdellapace.altervista.org
In allegato il programma.

Passaparola!

Sempre sul sito potrai iscrivere il tuo gruppo mentre per partecipare come singolo agli eventi scrivi a: dongiovanni.s@email.it

Il programma
domenica 16 febbraio
nel pomeriggio in Via Saponaro, 28 arrivo ospiti nazionali/internazionali e accoglienza.
Sistemazione nelle famiglie ospitanti, cena in famiglia


lunedi 17 febbraio
ore 10 ritrovo in piazza Duomo. Visita alla città degli ospiti accompagnati da alcuni alunni delle scuole aderenti al Campus, pranzo libero in centro
Ore 14.30 sulle vie del centro città caccia al tesoro e caccia all’oggetto alla scoperta di Milano.
Ore 18 rientro in oratorio, premiazione della squadra vincente.
Cena presso le famiglie di alcuni alunni delle scuole aderenti al campus
ore 18,30 presso l’oratorio della parrocchia Maria madre della Chiesa in via Saponaro 28 a Milano
Incontro al femminile con Latifa Ibn Ziaten: il coraggio di educare uomini e donne di pace. Latifa Ibn Ziaten, 59 anni, nata in Marocco, musulmana praticante, è la madre di Imad Ibn Ziaten, paracadutista sottufficiale dell’esercito francese e prima vittima di Mohammed Merah, il terrorista islamico di Tolosa. La signora fondò l’associazione «Imad Ibn Ziaten per i giovani e la pace» e da allora percorre la Francia per andare nelle scuole, soprattutto nelle banlieue considerate a rischio, a parlare ai ragazzi di laicità e islam e di come si può vivere in Francia da musulmani, come lei, senza ascoltare gli inviti degli estremisti a partecipare alla jihad. François Hollande nel 2016 le ha dato la legion d’onore e poche settimane dopo è
stato il segretario di Stato americano John Kerry ad accoglierla a Washington per conferirle l’«International Women of Courage Award»

Martedì 18 febbraio
ore 10 presso il salone-teatro dell’oratorio della parrocchia Maria madre della Chiesa in via Saponaro 28 a Milano, Incontro con Latifa Ibn Ziaten
INCONTRO APERTO ALLE CLASSI DELLE SCUOLE
ore 16 presso il salone-teatro dell’oratorio della parrocchia Maria madre della Chiesa in via Saponaro 28 a Milano incontro laboratoriale con l’Associazione Parole Ostili . L’associazione no-profit Parole O_Stili è nata a Trieste nell’agosto 2016. Ha l’obiettivo di responsabilizzare ed educare gli utenti della Rete a scegliere forme di comunicazione non ostile. Promuove i valori espressi nel “Manifesto della comunicazione non ostile”. Organizza iniziative di sensibilizzazione e formazione. Parole O_Stili si rivolge a tutti i cittadini consapevoli del fatto che “virtuale è reale”, e che l’ostilità in Rete ha conseguenze concrete, gravi e permanenti nella vita delle persone. Parole O_Stili lavora con le scuole, le università, le imprese, le associazioni e le istituzioni nazionali e territoriali per diffondere le pratiche virtuose della comunicazione in Rete, e per promuovere una consapevolezza diffusa delle
responsabilità individuali. http://www.paroleostili.it
INCONTRO APERTO ALLE CLASSI DELLE SCUOLE
ore 20 cena in oratorio
ore 21 presso il salone-teatro dell’oratorio della parrocchia Maria madre della Chiesa in via Saponaro 28 a Milano Spettacolo teatrale Lo sguardo di Polifemo della compagnia Studio Novecento. Polifemo e Sirena, due giovani che si sono dati nomi dai riverberi antichi, immersi nella contemporaneità e nel mare del web, sono due solitudini che entrano in relazione. Il canto ammaliatore di lei e lo sguardo senza profondità di lui, in rete assumono nuovi significati. Lo sguardo di Polifemo indaga e riflette sul tema delle relazioni umane nell’era della tecnologia. Pone attenzione all’impatto che la tecnologia, il web e i nuovi mezzi di comunicazione hanno sulla vita di tutti i giorni, sulle relazioni interpersonali e sull’essere umano, con uno sguardo particolare alla diversità. Polifemo e Sirena si incontrano grazie a Masterweb, una
presenza che li accompagna nel corso della storia, sono immersi in una tecnologia pervasiva, con cui bisogna fare i conti, che li aiuta a superare i propri limiti e nel contempo li priva di parti di sé. Lui non vede, lei non parla più, ma quando i due protagonisti si trovano faccia a faccia con la realtà e con i propri limiti, l’umanità, la storia personale, la memoria e il dialogo riescono ancora a prendere la scena. Il testo, di Paolo Bignami, è pubblicato da La Mongolfiera Editrice. L’azione si muove tra registri diversi ed è interpretata da Christian Gallucci e Stefania Lo Russo due giovani attori che hanno alle spalle esperienze significative e sono
guidati dall’occhio esperto del regista Marco Maria Pernich, direttore artistico di Studio Novecento. INCONTRO APERTO

Mercoledì 19 febbraio
ore 10 (luogo da definire) visita guidata alla città a cura dell’Associazione I Gatti spiazzati preceduta dalla loro testimonianza. Sono un’associazione di promozione sociale (Aps), creata grazie al contributo della Caritas, che organizza passeggiate conviviali a Milano con una prospettiva particolare: a tenerle sono esodati, disoccupati, senza tetto e in generale persone con disagio, che mostrano la città attraverso i loro occhi. Sono tutti frequentatori del centro diurno La Piazzetta della Caritas Ambrosiana . pranzo libero
ore 14 rientro presso il centro Vismara in via Dei Missaglia Giornata Sportiva. INCONTRO APERTO ALLE CLASSI DELLE SCUOLE
testimonianza di alcuni protagonisti che hanno fatto dello sport un linguaggio di promozione umana, tornei di calcio, pallavolo e basket e pratica di arti marziali, cena a buffet e testimonianza di alcuni protagonisti che hanno fatto dello sport un linguaggio di promozione umana.


Giovedì 20 febbraio

partecipazione alle lezioni degli ospiti nazionali/internazionali presso le scuole aderenti al Campus pranzo nelle scuole o libero
ore 16 presso il salone-teatro dell’oratorio della parrocchia Maria madre della Chiesa in viaSaponaro 28 a Milano laboratorio teatrale
dalle 15.00 animazione per i bambini delle scuole elementari del quartiere
ore 19.30 presso l’oratorio Maria madre della Chiesa in via Saponaro 28 a Milano cena multietnica PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA
ore 21 presso il salone polifunzionale dell’oratorio San Barnaba di via Gratosoglio 65/B
La peste dell’Odio e il suo contagio lungo la Storia. Tre spaccati storici a confronto attraverso tre testimoni, tavola rotonda sul tema dell’odio lungo la storia e la risposta non violenta ad esso.
Intervengono Sultana Razon sopravvissuta al campo di sterminio nazista di Bergen Belsen, Kanita Focak architetto e donna resiliente della Sarajevo assediata, 3 migranti passati dai centri di detenzione libici e ora stanziati in Italia. Alle testimonianze si alterneranno momenti di lettura
dell’opera di Albert Camus interpretati dall’attore e regista Andrea De Nisco. INCONTRO APERTO


Venerdi 21 febbraio
ore 10 al laboratorio Artkademy in via Bussola 4 (M2 Romolo o Famagosta) Laboratorio di parole in libertà con il poeta di strada Ivan Tresoldi poeta e artista. Classe 1981 del quartiere della Barona. Studente della facoltà di Sociologia, attento all’arte e alla società,
fonda nel 2002 un laboratorio studentesco finalizzato ad una ricerca didattica sperimentale, promuove una rete di collettivi universitari, lavora, tra i molti impieghi, come redattore per il quotidiano on line
PeaceReporter, come rilevatore sociale, come dj per la Postumia Vibes e Spazio Petardo. Dall’estate 2003 assalta la strada a colpi di poesia, dipingendo e affiggendo per le vie di Milano alcune tra le sue poesie. Presto raccoglie l’attenzione di cittadinanza, quotidiani e addetti ai lavori; ad oggi è considerato il riferimento principale per il movimento della Poesia di Strada, agire poesia che propone e promuove nuove tecniche e contenuti d’una poetica che spezza il confino elitario della poesia e che si diffonde liberamente in piazza, nelle strade, tra la gente.
Tratto dal sito http://www.i-v-a-n.net
ore 16 presso il salone-teatro dell’oratorio della parrocchia Maria madre della Chiesa in via Saponaro 28 a Milano laboratorio teatrale e di cucina. Alle 16,30 flash-mob sulla piazza fra le Torri
ore 19 presso la chiesa di Maria madre della Chiesa in via Saponaro 28 la voce del silenzio: spazio di musica, parole delle religioni e di riflessione silenziosa
ore 20.30 festival dei sapori e festa


Sabato 22
mattina libera
ore 15 presso il salone-teatro dell’oratorio della parrocchia Maria madre della Chiesa in via Saponaro 28 a Milano raccolta dell’esperienza e conclusione del Campus

BEER&STORIES: “STORIE DI CORAGGIO E DI OPPORTUNITA’” – 31 gennaio

2^ INCONTRO: VENERDI’ 31 GENNAIO 2020

Chi saranno i prossimi ospiti?

Marco Quero e Francesca Andrisani, due grandi appassionati dell’Arte del Cosplay, che attraverso il proprio hobby prima e impresa oggi, danno vita a La Giumenta Bardata Cosplay & Props. Un laboratorio/progetto che realizza Cosplay e Props (oggetti di scena) su misura, anche a distanza, promuovendo il messaggio “Body Positive – Ognuno deve sentirsi a proprio agio con se stesso” e il Cosplay può aiutare ad incrementare l’autostima di chi lo indossa.

Quest’anno il tema degli incontri è il Coraggio, la forza che spinge a pensare, creare, vedere e cogliere le Opportunità.

Il birrificio artigianale Eclipse è sponsor del Beer&Stories. Ci siamo scelti l’anno scorso, quando i due giovani imprenditori hanno partecipato alla prima edizione raccontando la propria storia.

Una storia che nasce dalla passione per la buona birra, nonché dal coraggio e la caparbietà di una donna, una delle rare mastro birraie in Italia che ripercorre le orme di un’altra Vittoria e, per il carattere ereditato dalla nonna con la quale condivide non solo il nome ma anche la tenacia, la forza d’animo e la passione per il lavoro artigiano.

Ci vediamo Venerdì 31 gennaio p.v. dalle ore 20.30 a Casa di Sant’Egidio (Pendio La Riccia), Taranto.
Contributo associativo € 5 aperitivo incluso
Posti limitati.
REGISTRAZIONE OBBLIGATORIA ALL’EVENTO QUI > https://bit.ly/2R42GOY

Info al numero 3392588748 (Elena)

Email: aps.contatto@gmail.com
Sito web: https://contattoaps.wordpress.com/

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: